Ieri sera ho partecipato ad una cena a favore di Medici con l’Africa Cuamm. 
E’ un’associazione di medici e sanitari volontari che ha costruito ospedali in alcuni stati africani ed assiste le popolazioni locali. I volontari del Cuamm hanno contribuito in maniera importante a bloccare, mettendo a rischio la propria vita,  la diffusione dell’epidemia di Ebola di qualche anno fa. Durante la serata il direttore del Cuamm, don Dante Carraro ha mostrato gli effetti del terribile ciclone che si è abbattuto recentemente in Mozambico, lasciandosi dietro una scia di morte e distruzione e un milione e 400 mila persone bisognose di assistenza. 


Nessun giornale o telegiornale italiano ha riportato la notizia di questa tragedia, solo un breve accenno da parte di Repubblica e di Sky. Nulla da parte della Rai… forse certe notizie potrebbero disturbare un certo modo di pensare proprio di chi è al governo. 


Vorrei chiedere a Salvini, che si appresta a venire nella nostra città, se è veramente convinto che l’emergenza per l’Italia sia l’integrazione al decreto sicurezza per rendere ancora più difficile la vita alle navi delle O.N.G. che salvano i disperati in mare. L’occidente per secoli ha sfruttato l’Africa, appropriandosi di materie prime e opprimendo la popolazione. Non sarebbe molto meglio che l’occidente si impegnasse finalmente a risanare l’Africa? Se si rendono migliori le condizioni di vita nei Paesi africani non ci sarà più bisogno di fuggire. 


Vorrei chiedere a Salvini se è veramente convinto di risolvere i problemi chiudendosi in casa invece di affrontarli dove nascono. 


Vorrei chiedere a Salvini se forse, invece che il decreto sicurezza, la priorità sono quel milione e seicentomila italiani disoccupati di lunga data (dati Eurostat pubblicati ieri riferiti al 2018) di cui non parla. Dato che ci pone al primo posto in Europa in questa brutta classifica, la propaganda della Lega, studiata scientificamente, fa leva sulla paura e  punta a creare una percezione della realtà diversa dalla realtà stessa. 


E’ necessario informarsi e pensare con la propria testa, e soprattutto distinguere tra chi cerca delle soluzioni o è solamente a caccia di voti. Voglio essere positivo e so  che gli italiani, come sono sempre riusciti, riusciranno a togliersi anche da questa crisi e a vedere veramente la realtà.

Claudio Gasparotto
Categorie: Politica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *